Pensieri Positivi

Come attivare PENSIERI POSITIVI



  “La maggior parte di noi è felice tanto quanto

ordina alla mente di esserlo”

Abramo Lincon

 

Se ti chiedessi quanti pensieri abbiamo di media ogni giorno cosa mi risponderesti?

E se dovessi stimare quanti sono “ pensieri positivi” e quanti “pensieri negativi” che percentuali assegneresti ad ognuno?

Come essere umani, ogni singolo giorno, facciamo tra i 12000 e i 16000 pensieri.
Di media.

E come ormai sai bene, sono proprio i nostri pensieri a creare le nostre emozioni e a farci agire in un modo piuttosto che in un altro.

Wow. Quanto potenziale che abbiamo.

Pensa quante cose innovative e incredibili potremmo fare ogni singolo giorno della nostra vita. Pensa quante emozioni di gioia, serenità e soddisfazione potremmo essere in grado di sperimentare grazie ai nostri pensieri.

E invece sai cosa fa la maggior parte di noi?

Dedica solo il 2% di questo potenziale a nuovi pensieri.
Che significa che il 98% dei nostri pensieri sono esattamente quelli che hai avuto ieri.

Poco male, potresti dire, se questi pensieri sono rivolti a soluzioni, a modi per crescere, migliorarsi, se fossero pensieri positivi, di gioia, motivanti, volti a raggiungere la vita che desideriamo e la nostra personale definizione di successo.

Ebbene, ecco la notizia peggiore.

Senza nemmeno rendercene conto, l’80% dei nostri pensieri sono negativi. Completamente negativi.

Vuoi calcolare ora la percentuale che rimane ai pensieri nuovi e positivi?! Meglio lasciar perdere vero?

Pensiamo a come gli altri siano migliori di noi, al tempo che non ci piace, al troppo traffico, a quella persona che non ci ama, al lavoro che non va come vorremmo, alle carote che non erano fresche, al tempo che verrà e quello che fu.

Perchè lo facciamo?! Siamo tutti impazziti?

No.

La verità è che vedere il mondo con le lenti nere dell’ansia e delle preoccupazioni ti garantisce alcuni presunti vantaggi di cui credi non poter fare a meno.
Spesso non ne sei nemmeno consapevole e tranquillo, sei in buona compagnia.

Il punto è che quelli che credi vantaggi non lo sono affatto, anzi, sono trappole che la paura insinua nella tua mente affidandosi al principio che i nostri pensieri sono per lo più automatici e inconsapevoli, e che quindi se non te ne accorgi, come puoi cambiarli?

L’ottima notizia è che ora lo sai.

E se lo sai puoi invertire la rotta e fare spazio a pensieri positivi e più realistici.

Ecco i 6 principali finti vantaggi da lasciare andare per fare spazio ad almeno diecimila nuovi pensieri positivi ;) 

 

#1 Ti puoi lamentare

Lamentarti ti permette di avere sempre qualcosa di cui parlare e di non dover fare niente per cambiare la situazione.
Ma lo sapevi che lamentandoti spegni letteralmente i tuoi neuroni e quelli di chi ti sta ascoltando?

Lamentandoti ti ritroverai a parlare del meteo e della crisi per tutta la vita. È davvero questo quello che vuoi?

Ci sarà sempre un motivo per lamentarsi di qualcosa ma ce ne sono almeno altri 3 per essere grato della stessa cosa.

Fai la prova oggi: appena ti viene l’istinto di iniziare a “piagnucolare” cerca 3 lati positivi di quello che sta succedendo e senti come cambia il tuo umore e il tuo modo di agire.

 

#2 Puoi dare la colpa agli altri e alla crisi

Se il lavoro va male è colpa della crisi, se il tuo umore è pessimo è colpa del tuo compagno/a, se non ti diverti abbastanza è colpa degli amici e così via.

Può anche darsi che alcune responsabilità ce le abbiano anche gli altri ma così è comodo, o no?
Anche questo è uno dei modi migliori per non assumersi la responsabilità della propria vita e non voler vedere l’immenso potere che hai di modificare il modo in cui vivi e agisci le situazioni.

Oggi invece di chiederti “Di chi è la colpa?” sostituisci questa domanda con “ Cosa posso fare per cambiare la situazione?” “Che risorse, modi, strategie, qualità posso usare?”

Il modo in cui la situazione si ribalterà ti sorprenderà.

 

#3 Sei pronto nel caso un cocco ti cada in testa

..con quella tipica sensazione di avere il controllo (falso controllo)

Quante volte ho sentito la frase “Se penso a tutto quello che può succedere prima prevengo i problemi e sono pronto al peggio”!

Io per prima ho usato per anni questa strategia. Finchè non mi sono resa conto che quando il cocco mi cadeva in testa, per quanto mi fossi messa in croce prima, quel cocco faceva male comunque.

E ho realizzato che spesso i cocchi che la vita ti lancia sono imprevedibili e per quanto ti pre-occupi di loro, molti non riuscirai lo stesso a schivarli.

A questo punto potresti dire “..e se potessi schivarlo e non ci ho pensato?

Ecco è proprio questo il punto. Pensaci!

Ma non renderlo una preoccupazione né uno dei tanti pensieri negativi.

Considera la possibilità che il peggio può accadere (stima una probabilità realistica che accada per davvero), pensa a quale soluzione puoi implementare subito, ora, per evitarlo e mettila in atto.

Poi pensa a cosa potresti fare se il cocco ti colpisce in testa. Quale sarebbe la soluzione per minimizzare il dolore e sentirti al sicuro?

Fatto. Ora che hai tutto sotto controllo (reale controllo), passa oltre e lascia la mente libera per pensieri più utili e positivi :)

 

#4 Hai il diritto di essere pigro

Quando pensi che tutto succeda a te, che la sfortuna ti abbia preso di mira, che sei troppo stupido, brutto, antipatico, che il capo non ti promuoverà mai, che non riuscirai mai a fare quel progetto e che il tempo a disposizione è poco…

Perché mai dovresti prenderti la briga di fare qualcosa a riguardo?!

Mi dispiace dirtelo :P ma sei solo tu a creare il tuo destino. Per quanto le circostanze esterne sembrano influenzare la nostra vita siamo sempre noi a scegliere come re-agire e agire a ciò che ci accade.

Non hai tempo finchè non lo trovi. Non sei abbastanza finchè non ti accetti e ti ami profondamente per la meraviglia che sei.

Certo non è una passeggiata, ma perché non cominciare con un singolo passo?

Muovi un dito nella direzione che desideri davvero in fondo al tuo cuore.

 

#5 Non puoi essere deluso

Se credi che tutto andrà male, che la relazione non funzionerà a prescindere, che ci saranno sempre problemi, che tu proprio non ce la puoi fare, non potrai rimanere deluso giusto?

O no?!

“Chi non fa, non falla” diceva sempre mia nonna.

Ricordati che evitare il rischio di essere deluso da te stesso o dagli altri ti impedirà di vivere.
Vivere davvero significa accettare il rischio che le cose non vadano come desideri idealmente. E mettere tutto te stesso perchè vadano in quella direzione.

Pensarlo in primis, sentire l’emozione che tutto andrà per il meglio per te stesso e infine agire. Ed ecco che la vita sgorgherà limpida e potente!

Credimi, quando qualcosa non andrà, tu sarai pronto a gestirla, riscoprirai dentro di te una forza e delle risorse che nemmeno sapevi di avere (probabilmente per paura di essere deluso?! :P ).

Ti ritroverai a fare l’impossibile e il rischio di essere deluso non sarà nulla in confronto all’immensa gioia e sicurezza in te che proverai.

 

#6 Eviti di mettere in gioco le tue emozioni più profonde

Quando apriamo la porta ai pensieri negativi dobbiamo ricordarci che il loro comandante è sempre e solo la paura.

Paura di non essere abbastanza, paura di non farcela, paura di essere amati o di non esserlo, paura di amare, paura di fallire, di essere giudicati, traditi, di essere inferiori, di rimanere soli, delle novità, delle responsabilità e così via.

Questo è il vero scoglio da superare. Perché la paura confonde ogni nostra emozione positiva. Rende meno intense le emozioni più belle della vita, le inacidisce o le blocca del tutto.

Ognuno di noi ha paura, ognuno di noi ha le proprie ferite e cicatrici, ma non lasciare che siano loro a comandare la tua vita.

Accetta di avere paura e smetti di fare il suo gioco. È normale che tu abbia paura.
Accettala come ogni emozione della vita e usala a tuo favore.
Chiediti : “ Cosa mi spaventa di questa situazione?
Diventa consapevole delle tue paure più profonde e lascia andare tutti quei pensieri automatici negativi. Ora sai da dove vengono.

A questo punto hai almeno due soluzioni.

Soluzione n1 : Chiediti cosa potresti fare nel caso la tua paura si verifichi. Quali strategie puoi mettere in atto. Come puoi risollevarti da quella situazione in quel caso. Questo serve ad assumere un reale controllo della situazione e a renderla in tuo completo potere.

Soluzione n2 : Chiediti a cosa stai rinunciando lasciando vincere quella paura. Stai rinunciando ad una persona importante? Alla tua carriera? Al superare un ostacolo e alla possibilità di sentirti finalmente abbastanza? Stai rinunciando alla vita che desideri da sempre?

Vale la pena rinunciare a tutto questo in favore della paura e della sua schiera di pensieri negativi?

La vita è solo una e sta a te sceglierla se riempirla con pensieri ed emozioni negativi e limitanti o renderla luminosa e ricca di gioia e realizzazione.

Sono i pensieri che scegli a creare la tua realtà, non viceversa.

È ciò che credi nel profondo a plasmare il mondo in cui vivi.

…e allora, in che realtà desideri vivere?

dott.ssa Sibilla Giangreco


(tratto da http://omnama.it/blog/pensieri-positivi)

100 e più pensieri positivi

  

  1. Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro. -Steve Jobs
  2. Sforzati di non avere solo successo, ma piuttosto di essere di valore. -Albert Einstein
  3. Due strade divergevano nel bosco, ed io… io scelsi quella meno battuta e questo fece la differenza. -Robert Frost
  4. La domanda comune che viene chiesto nel business è, ‘perché?’ Questa è una buona domanda, ma una questione altrettanto valida è: ‘perché no?’ -Jeffrey Bezos
  5. Sbagli il 100% dei colpi che non spari. -Wayne Gretzky
  6. Ho sbagliato più di 9000 tiri nella mia carriera. Ho perso quasi 300 partite. 26 volte, mi hanno dato la fiducia per fare il tiro vincente dell’ultimo secondo e ho sbagliato. Ho fallito più e più e più volte nella mia vita. È per questo che ho avuto successo.-Michael Jordan
  7. Ogni battuta mi porta vicino alla prossima corsa alla base. -Babe Ruth
  8.  La Chiarezza di intenti è il punto di partenza di ogni successo. -W. Clement Stone
  9.  La vita è ciò che ti succede mentre sei impegnato a fare altri progetti. -John Lennon
  10.  Noi diventiamo ciò che pensiamo. -Earl Nightingale
  11.  Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora,abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.-Mark Twain
  12. La vita è il 10% ciò che ti accade e x il 90% come tu reagisci alle cose che ti accadono. -John Maxwell
  13.  Se fai quello che hai sempre fatto, otterrai ciò che hai sempre ottenuto. -Tony Robbins
  14. Gli sciocchi aspettano il giorno fortunato, ma ogni giorno è fortunato per chi sa darsi da fare.-Buddha
  15.  Il miglior momento per piantare un albero era vent’anni fa; il secondo miglior momento è ora. -Proverbio-Cinese
  16.  Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta -Socrate
  17.  Si vive una sola volta. E qualcuno neppure una. -Woody Allen
  18.  Non aspettare. Il tempo non sarà mai giusto. -Napoleon Hill
  19.  Vincere non è tutto, lo è il provare a vincere. -Vince Lombardi
  20.  Io non sono un prodotto della mia situazione. Io sono un prodotto delle mie decisioni. -Stephen Covey
  21.  Ogni bambino è un artista. Il problema è come rimanere un artista una volta che si cresce. -Pablo Picasso
  22.  Non si può mai attraversare l’oceano se non si ha il coraggio di perdere di vista la riva. -Cristoforo Colombo
  23.  Ho imparato che le persone dimenticheranno quanto detto, quanto fatto, ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire. -Maya Angelou
  24.  Possiamo avere di più di quello che abbiamo perchè possiamo diventare di più di quello che siamo. -Jim Rohn
  25.  Sia che tu pensi di potere o di non potere, hai ragione -Henry Ford
  26.  I due giorni più importanti nella tua vita sono il giorno in cui nasci e il giorno in cui scopri il perché sei nato. -Mark Twain
  27. Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L’audacia reca in se genialità, magia e forza. Comincia ora. -Johann Wolfgang von Goethe
  28. L’uomo è uno scolaro e il dolore è il suo maestro.- Mahatma Gandhi
  29. Le persone spesso dicono che la motivazione non dura. Bene. nemmeno un buon bagno, rispondo io, per questo si raccomanda di farlo ogni giorno-Zig Ziglar
  30. L’ispirazione esiste, ma ci deve trovare già all’opera. -Pablo Picasso
  31. Se una voce dentro di te continua a ripeterti “non sarai mai in grado di dipingere”, allora dedicati alla pittura con tutto te stesso, e vedrai che quella voce sarà messa a tacere. -Vincent Van Gogh
  32. C’è solo un modo per evitare le critiche: non fare nulla, non dire nulla, e non essere niente. -Aristotele
  33. Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta. -Henry Ford
  34. L’unica persona che sei destinato a diventare è la persona che decidi di essere. -Ralph Waldo Emerson
  35. Vai con fiducia nella direzione dei tuoi sogni. Vivi la vita che hai immaginato. -Henry David Thoreau
  36. Quando mi troverò di fronte a dio alla fine della mia vita, mi augurerò di non avere neanche un briciolo di talento rimasto, in modo da dirgli : “ho usato tutto quello che mi hai dato” -Erma Bombeck
  37. Che cosa puoi fare tu, solo tu, di modo che, facendolo bene, farai la differenza?- Brian Tracy
  38. Se tu parli agli animali loro anche ti parleranno, così vi conoscerete. Se non parli agli animali, non li conoscerai mai. E ciò che non conosci lo temerai sempre. Ciò che si teme, si distrugge. – Antico proverbio indiano
  39. Ogni volta che ti viene chiesto se puoi fare un lavoro, rispondi, “Certo che posso!” Poi datti da fare e scopri come farlo. -Theodore Roosevelt
  40. Tutto quello che hai sempre voluto è dall’altro lato della paura. -George Addair
  41. Si può facilmente perdonare un bambino che ha paura del buio, la vera tragedia della vita è quando gli uomini hanno paura della luce. -Platone
  42. Una volta che hai scelto la speranza, tutto è possibile. -Christopher Reeve
  43. Inizia dove ti trovi. Usa ciò che hai. Fai ciò che puoi. -Arthur Ashe
  44. Quando avevo 5 anni, mia madre mi disse che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola, mi chiesero che cosa avrei voluto essere da grande. Io scrissi ‘felice’. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io dissi loro che non avevano capito la vita. -John Lennon
  45. Cadere sette volte e alzarsi otto. Proverbio-giapponese
  46. Quando una porta della felicità si chiude, un’altra si apre, ma spesso guardiamo così a lungo la porta chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi. -Helen Keller
  47. Ogni cosa ha bellezza, ma non tutti la possono vedere. -Confucio
  48. Che bello il fatto che nessuno debba aspettare un momento particolare per iniziare a migliorare il mondo -Anne Frank
  49. Chi conosce gli altri è sapiente,chi conosce sé stesso è illuminato.Chi vince gli altri è potente,chi vince sé stesso è forte. -Lao Tzu
  50. La differenza tra una persona di successo e gli altri non è la mancanza di forza o mancanza di conoscenza,piuttosto una mancanza di volontà. -Vince Lombardi
  51. La felicità non è qualcosa di già pronto. Viene dalle vostre azioni. -Dalai Lama
  52. L’unico modo di trovare i limiti del possibile è andando oltre loro nel impossibili. -Arthur C. Clarke
  53. Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendolo. -Aristotele
  54. Se il vento non serve, usa i remi. -Proverbio latino
  55. Se vuoi qualcosa nella vita, allunga la mano e prendila….
  56. Chi ama molto, rende molto, e può fare molto, e ciò che viene fatto in amore è fatto bene. -Vincent Van Gogh
  57. Troppi di noi non vivono i nostri sogni perché stiamo vivendo le nostre paure. -Les Brown
  58. Le sfide sono ciò che rende la vita interessante e il loro superamento è ciò che rende la vita significativa. -Joshua J.Marine
  59. Il modo per iniziare è quello di smettere di parlare e iniziare a fare. -Walt Disney
  60. Il sapere non è sufficiente, dobbiamo applicare. Il volere non è sufficiente, dobbiamo fare. -Leonardo da Vinci
  61. Le limitazioni vivono solo nella nostra mente. Ma se usiamo la nostra immaginazione, le nostre possibilità diventano infinite. -Jamie Paolinetti
  62. Confida a te stesso i tuoi terrori più profondi: dopo di ciò, la paura non avrà più potere, la paura della libertà si assottiglierà fino a scomparire, e tu sarai libero. -Jim Morrison
  63. Essere giovani vuol dire tenere aperto l’oblò della speranza, anche quando il mare è cattivo e il cielo si è stancato di essere azzurro. -Bob Dylan
  64. Non ho mancato la prova. Ho appena trovato 100 modi per farla sbagliata. -Benjamin Franklin
  65. Se vuoi avere successo, il tuo desiderio di successo deve essere più grande della tua paura di fallire. -Bill Cosby
  66. Una persona che non ha mai commesso un errore non ha mai provato nulla di nuovo. – Albert Einstein
  67. La persona che dice che non si può fare non dovrebbe interrompere la persona che lo sta facendo. Proverbio-Cinese
  68. Il segreto nella vita, come nello sport, sta nel cercare l’adrenalina nelle emozioni e non nel doping.- Antonio Piazzolla
  69. Non è mai troppo tardi per essere ciò che avresti potuto essere. -George Eliot
  70. Da un certo punto in avanti non c’è più modo di tornare indietro. E’ quello il punto al quale si deve arrivare. -Franz Kafka
  71. Preferirei morire di passione che di noia. -Vincent van Gogh
  72. Un uomo è veramente ricco quando i suoi figli corrono tra le sue braccia, anche se è arrivato a mani vuote. -Anonimo
  73. Vi sono state date in dono due estremità: una perché vi ci sediate sopra e l’altra da utilizzare per pensare. Il successo nella vita dipende da quale delle due avrete utilizzato di più – -Ann Landers
  74. Se vuoi che tuo figlio cresca bene, trascorri con lui più tempo, con la metà dei soldi-Abigail Van Buren
  75. Tutto l’universo cospira affinché chi lo desidera con tutto sé stesso possa riuscire a realizzare i propri sogni. Paulo Cohelo
  76. Senza deviazioni dalla norma, il progresso non è possibile. -Frank Zappa
  77. L’istruzione costa denaro, ma anche l’ignoranza. -Sir Claus Moser
  78. Ricordati che le persone più felici non sono quelle che ottengono di più, ma quelle che danno di più. -H. Jackson Brown,Jr.
  79. Non importa quanto lentamente si va, finché non ti fermi. -Confucio
  80. Lascia che raffinare e migliorare la tua vita ti tenga così occupato da avere poco tempo per criticare gli altri. -H.Jackson Brown, Jr.
  81. Ricorda che non ottenere ciò che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna. -Dalai Lama
  82. Non si può consumare la creatività: più la usi, più ne hai. -Maya Angelou
  83. Come il ferro in disuso arruginisce, così l’inazione sciupa l’intelletto. -Leonardo da Vinci
  84. Le nostre vite cominciano a finire il giorno in cui stiamo zitti di fronte alle cose che contano. -Martin Luther King Jr.
  85. Fai quello che puoi, nel luogo in cui sei, con quello che hai. -Teddy Roosevelt
  86. Il modo più comune in cui le persone rinunciano al proprio potere è pensare di non averne. -Alice Walker
  87. Sognare, dopo tutto, è una forma di pianificazione. -Gloria Steinem
  88. Non farti limitare mai dalle immaginazioni limitate di altre persone. Se adotti il loro atteggiamento ti precluderai già delle possibilità. Rivaluta il mondo per te stesso. -Mae Jemison
  89. Se tu fallissi potresti essere deluso, ma sarai dannato se non provi. -Beverly Sills
  90. Ricorda che nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso. -Eleanor Roosevelt
  91. La vita è ciò che facciamo, è sempre stato, sempre sarà. -Grandma Moses
  92. È la curiosità che mi fa svegliare alla mattina.- Federico Fellini
  93. Ci sono solo due giorni all’anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere. -Dalai Lama
  94. Non sono gli anni della tua vita che contano. Mala vita nei tuoi anni. -Abraham Lincoln
  95. Cambia i tuoi pensieri e cambierai il mondo. -Norman Vincent Peale
  96. Scrivi qualcosa degno di essere letto o fai qualcosa degno di essere scritto. -Benjamin Franklin
  97. Niente è impossibile, la parola stessa dice: “io sono possibile!” -Audrey Hepburn
  98. L’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fai. -Steve Jobs
  99. Se puoi sognarlo, puoi realizzarlo. -Zig Ziglar
  100. “Prima di scavare altri pozzi, scava più a fondo il tuo”. Antico detto orientale
  101.  Sapere di non sapere e sapere di sapere. Questa è la vera conoscenza”. Confucio, colloqui
  102.  La mappa non è il territorio! La parola non è ciò che descrive”, H. Korzybsky


“Ogni viaggio di mille miglia comincia con un piccolo spostamento”. Lao Tzu

“Nel mondo nulla è più molle e debole dell’acqua, ma per attaccare ciò che è robusto e solido, niente può superarla, perciò il molle vince il duro e il debole vince il forte”. Lao Tzu

“Ciò che ci salva ci perde...e ciò che ci perde ci salva” (A. Salvini)


“Si racconta che all’alba dei tempi la verità fosse uno specchio limpido. Un giorno, però, cadde a terra e si ruppe in tantissime schegge. Ogni uomo ne prese una e, vedendo riflessa la propria immagine nel pezzetto che teneva in mano, cominciò a credere di possedere l’intero specchio. Da quel giorno le cose andarono sempre così” (Antica parabola Sufi)

“Mentre perseguiamo l’irraggiungibile, rendiamo impossibile l’attuabile” (R. Ardrey)

“Tutto è più semplice di quanto si possa pensare e allo stesso tempo più complicato di quanto si possa capire” (J. W. Goethe)

“Se conosco solo il linguaggio dei martelli tratterò tutti come chiodi” (A. Salvini)

“Le parole sono concrete, come la vernice o l’argilla. Non sono trasparenti o secondarie. Raccontano le nostre storie. Si aprono un varco, ovunque vengano usate per influenzare ogni cosa intorno a loro con le storie che vogliono raccontare. Portano con sé un bagaglio di altri luoghi e di altri tempi. Portano in una direzione che parla della loro relazione con altre parole e altre cose” (M. Mair)



(Se ne ho dimenticata qualcuna che ritenevi utile da inserire scrivimi a sibillagiangreco@gmail.com, la aggiungerò volentieri ;)





 
^